Centro Servizi per il Volontariato
   HOME PAGE   
   CHI SIAMO   
CONTATTI
IDENTITA'
STORIA
STATUTO
BILANCI SOCIALI ED ECONOMICI
ORGANI SOCIALI
   COSA FACCIAMO   
PRIVACY GENERALE CELIVO
CARTA E DEPLIANT DEI SERVIZI
PROMOZIONE E COMUNICAZIONE
CONSULENZE
FORMAZIONE
STRUMENTI
ANIMAZIONE TERRITORIALE
DOCUMENTAZIONE
   DIVENTA VOLONTARIO   
   BANCA DATI   
   RIFORMA T.S.   
   LINK    
STORIA


2018 Celivo festeggia 20 anni da Centro di Servizi per il Volontariato.

2017 Pubblica il suo 15° bilancio sociale consecutivo. Avvia il proprio percorso riorganizzativo sulla base della Riforma del Terzo Settore, in particolare ai sensi del D. Lgs. 117/17 (articoli dal 61 al 66).

2016 Realizza il nuovo sito, rendendolo più moderno e interattivo. Cura e diffonde la “Guida per orientarsi alla vita in carcere e oltre” grazie agli sforzi della propria Rete Carcere. Inizia a lavorare insieme alle associazioni, agli studenti e agli istituti scolatici sui percorsi di Alternanza Scuola-lavoro introdotti dalla nuova legislazione. Collabora con Istat per la “Rilevazione campionaria sulle istituzioni non profit”.

2015 Realizza, insieme alle associazioni, il video “Fai volontariato, fai la differenza” (visionabile sul canale Youtube). Avvia una proficua collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti e organizza il primo (di tanti) corsi sul Volontariato rivolto ai giornalisti. Aderisce al Forum Genovese del Terzo Settore

2014 La sede viene trasferita nei nuovi uffici di Via di Sottoripa, in spazi più consoni all’attività.

2013 Realizza la Guida per il Migrante in 5 lingue, grazie agli sforzi della propria Rete Migranti.

2012 A gennaio, insieme al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, realizza a Genova  il convegno nazionale di chiusura dell’Anno Europeo del Volontariato a Palazzo Ducale. Riesce ad ottenere dal Comune di Genova l’intitolazione di uno spazio cittadino al Volontariato e inaugura insieme al Sindaco “I Giardini del Volontariato”. Viene pubblicato in collaborazione con Franco Angeli il libro “Logiche organizzative nel welfare locale” che raccoglie i risultati della ricerca portata avanti grazie a Celivo.

2011 Partecipa attivamente alle celebrazioni del “2011 Anno Europeo del Volontariato” organizzando un’articolata serie di eventi, tra cui l’Open Day del Volontariato, cui è associata una campagna promozionale specifica con gadget. Apre la pagina facebook del Celivo che, da allora, viene aggiornata quotidianamente.

2010 Celivo sviluppa una strategia sul lavoro di rete tra le associazioni e avvia e coordina le prime due Reti tematiche: Rete Carcere e Rete Disabilità, a cui seguono negli anni successivi la Rete Migranti e la Rete Responsabili Volontari.

2009 Sottoscrive il protocollo d’intesa che istituisce il Coordinamento regionale dei CSV liguri, il quale, nello stesso anno, ottiene il riconoscimento da parte di Csvnet.

2008 Espone a Palazzo Tursi - sede del Comune di Genova – la mostra “Il Volontariato per Immagini".

2007 Celivo avvia la newsletter settimanale del Centro, che raggiunge migliaia di soggetti e diffonde le iniziative delle associazioni e la loro ricerca di volontari e le informa su tutte le attività del Centro e sulle novità legislative.

2006 Celivo apre diversi Sportelli Volontariato territoriali in provincia di Genova presso le sedi di varie associazioni. Inizia l’iter della stesura e condivisione della “Carta della rappresentanza”, cui aderiranno successivamente CSVnet, Convol, Forum del Terzo Settore. Realizza anche la “Carta della rappresentanza illustrata” grazie alla collaborazione col noto vignettista Origone.

2005 È l’anno del convegno del decennale del Celivo ed è l’occasione per guardare in maniera più complessiva ai risultati ottenuti nel tempo e ragionare rispetto ai miglioramenti apportabili in futuro. Celivo realizzata la prima edizione del “Premio per esperienze innovative di partnership sociali” insieme a Confindustria Genova.

2004 Celivo partecipa attivamente alle celebrazioni del “2004 Genova città Europea della cultura”: realizza e pubblica due ricerche sul volontariato del territorio: “Storie di Volontariato a Genova” e “Il volontariato della provincia di Genova – Fotografia in cifre...”; realizza una ricca galleria di immagini d’autore, da cui viene anche creata la mostra “Il Volontariato per immagini”, che viene esposta al Museo Sant’Agostino e in molte altre location di prestigio. Avvia il progetto Comunica(in)azione.

2003 Celivo ottiene la personalità giuridica (D.G.R. n. 1477 del 28/11/2003). Nello stesso anno aderisce a CSVnet (Coordinamento nazionale dei Centri di Servizio per il volontariato) e sottoscrive un protocollo di intesa con Confindustria Genova per promuovere la collaborazione tra volontariato e imprese. Affida al Prof. Maurizio Ambrosini la ricerca “Per gli altri e per sé – Motivazione e percorsi del volontariato giovanile” che viene pubblicata in collaborazione con la Franco Angeli.

2002 Celivo, seguendo un’ottica strategica di trasparenza nella rendicontazione sociale, realizza il suo primo Bilancio Sociale. Per coinvolgere i giovani nel mondo del volontariato avvia il Progetto Scuola.

2000 I servizi e l’utenza si moltiplicano e gli uffici del Centro vengono trasferiti in Piazza Borgo Pila. Nello stesso anno, Celivo aderisce al Collegamento Regionale dei CSV liguri. Prende il via il “Progetto Cittadino Volontario” che ha lo scopo di promuovere la cultura della solidarietà e della cittadinanza attiva - all’interno del quale realizza il primo Corso di introduzione al Volontariato per i cittadini, che da allora viene riproposto tutti gli anni in cinque edizioni annuali. Celivo realizza il proprio (primo) sito internet. Diventa organizzazione di invio per il Servizio Volontario Europeo.

1999 Celivo ottiene l’iscrizione al registro regionale del volontariato ligure (D. R. n. 1042 del 7/6/99).

1998 Il Comitato di Gestione delibera l’istituzione del Centro di servizio per la provincia di Genova, approvando all’unanimità il progetto presentato dal Celivo. Celivo implementa i propri servizi e acquisisce dal Comune di Genova la “Banca Dati delle Associazioni” e ne cura da allora l’aggiornamento e la gestione.

1997 
Celivo presenta il proprio progetto in risposta al Bando regionale per l’istituzione dei centri di servizio in Liguria.

1995 Celivo si costituisce formalmente con atto pubblico quale organizzazione di volontariato. Ai soci viene chiesto di utilizzare le proprie risorse, capacità e specificità per far crescere l’associazione sulla base di valori condivisi, focalizzando l’attenzione sempre e soltanto sugli interessi di tutti e mai su quelli di un gruppo particolare.

1993 Si decide di iniziare un cammino comune e di provare, con mezzi propri e a ritmo forzatamente ridotto, a gestire un piccolo centro di servizio autofinanziato dai soci, con sede presso un ente associato e aperto due pomeriggi alla settimana.

1992 Il mondo del volontariato genovese dà vita ad un primo coordinamento, per raccogliere gli stimoli dell’art. 15 della Legge 266/91 (Legge Quadro sul Volontariato)

Volontariato per immagini